• Instagram

©2018 by PMS/Blooms Recordings. © 2018 PMS Studio

Blooms Recordings nasce dalla volontà di Pms Studio di creare una branca dell’etichetta dedicata a sonorità meno pop e più di ricerca in senso lato. Compongono la direzione artistica di Blooms Simone Ricci (musicista, ex Kisses From Mars, ora in The Nude e Yesterday Will Be Great) e Alessandro Fogli (giornalista, ascoltatore e collezionista compulsivo di dischi).

 

Blooms Recordings stems from the will of Pms Studio to create a branch of the label dedicated to music which is less pop and more experimental, broadly speaking. Blooms’ artistic direction is comprised of Simone Ricci (musician, former Kisses From Mars, now in The Nude and Yesterday Will Be Great) and Alessandro Fogli (journalist, compulsive listener and record collector).

Music Roster

YESTERDAY WILL BE GREAT

LUCA MARIA BALDINI

The Nude

PAOLO DOESn'T
PLAY WITH US

CHRISTIAN

RAVAGLIOLI

GABRIELE BOMBARDINI

THEM BULLS

THE
MANIFESTO

ANY OUR

single

YESTERDAY WILL BE GREAT

Gli Yesterday Will Be Great nascono dall’incontro tra Simone Ricci e Massimiliano Gardini (fondatori della band Kisses From Mars) con il batterista Daniele Mambelli. Nel giro di qualche jam session il gruppo sviluppa un proprio sound, incoraggiato anche dal giornalista – e ora loro produttore artistico – Alessandro Fogli.

Le sonorità del trio basso-batteria-chitarra affondano nella tradizione del rock psichedelico, sul quale innestano elementi di dark wave e post-rock, con la peculiarità dell’uso del basso filtrato attraverso effetti e distorsori che lo caratterizzano molto.

Il nome della band – che disegna un paradosso temporale – lascia un ampio spazio interpretativo all’ascoltatore, in virtù di brani onirici e cinematici.

 
 

THE NUDE

IS THIS NOT

Single

1 Is This Not

Simone Ricci ex chitarrista e co/fondatore dei Kisses From Mars
La "nudità" comunicativa, le sensazioni, i suoni caldi e i bassi profondi filtrano le liriche spesso minimali che dipingono sensibilità potenti e personali.
il disco rock/ambient elettronico "From The Inside" è prodotto da PMS Studio Music Label

"The Nude" is a solo project of the co/founder and ex guitarist of Kisses From Mars,
Simone Ricci.
The nude communications, feelings, the warm and deep sounds seep the minimal lyrics drawing powerful and personal feeelings.
The Rock/Ambient and electronic EP  "From the Inside" is produced by
PMS Studio Music Label.

LUCA MARIA baldini

BEFORE THE MOON

SINGLE

1. BEFORE THE MOON

Luca Maria Baldini was born in Ravenna in 1985. Musician, sound designer and artist, he was formed through workshops with personalities such as Tommaso Colliva, Hans Zimmer, Teho Teardo, Massimo Zamboni, Davide Ferrario, Xabier Iriondo and Giardini di Mirò. He composed soundtracks for short films, installations and performances. His research is focused on the use of melody through the fusion of electronic music, analog instruments and sound design.

 
 

REVERSAL OF FORTUNE

ALBUM

PAOLO DOESn'T PLAY WITH US

Due voci, chitarre e un mandolino sono i protagonisti di questo progetto tutto bolognese, in un intreccio di storie che nascono lontane per toccare le corde più intime di chi le ascolterà.
Piccole schegge musicali, note urgenti che cercano la via di uscita, sfumature e atmosfere sondate con attenzione e delicatezza, ma anche con una certa determinazione, per dare vita ad un personalissimo genere, che è stato definito come Oniric Folk.
Giulia Meci e Matumaini sono due musiciste accomunate da una grande passione per le corde e per il rock, attive dal 2016 nella scena live, ad aprile 2017 è uscito il loro album d’esordio, “Reversal of Fortune”.

 

AF5544

SINGLE

1. AF5544

CHRISTIAN RAVAGLIOLI

Christian Ravaglioli, dopo gli studi classici e i diplomi in Pianoforte e Oboe che l'hanno portato a un'intensa collaborazione con teatri di fama mondiale, ha abbracciato un percorso articolato che spazia dalla composizione, improvvisazione, fino alla contemporanea. Come compositore debutta con lo spettacolo “H20”, prodotto dal Teatro Giuditta Pasta di Milano, cui seguono numerose collaborazioni, tipo, per citarne alcune, con l'Orchestra "Arturo Toscanini" di Parma, gli scrittori Alessandro Bergonzoni e Stefano Benni, "Centurie" Festivaletteratura con Lietta Manganelli, l'attore Ivano Marescotti, Teatro alle Albe, Europe jazz Network. Ha suonato al Blue Note di Milano, al Moma Museum of Modern Art di New York, al Parco della Musica (Roma), alla Casa del Jazz (Roma), alla Rai, alla WNYC (radio pubblica di New York), al Paradiso (Amsterdam). Le sue composizioni hanno come edizioni musicali Carosello Edizioni Musicali, Warner/Chappell Music, Edizioni Musicali Casadei Sonora. Nel 2013 ottiene il permesso da Anna Lomax Wood (Association for Cultural Equity) di utilizzare le registrazioni e campionamenti dell'etnomusicologo statunitense Alan Lomax.

Tra le collaborazioni e incisioni degli ultimi anni vanno segnalate almeno quelle con David Riondino, Trilok Gurtu, Vinicio Capossela, Gianluca Petrella, Jovanotti, Howe Gelb, Hector Luis Moreno, John De Leo, Marianne Dissard, Anna Oxa, Marc Ribot, David Hidalgo, John Convertino (Calexico), Fabrizio Bosso, Dan Stuart (Green on Red), Robyn Hitchcock, Jon Jost (regista), Calexico, Roberto Gatto, Sarah Jane Morris.

Per Rai 1 TV arrangia le canzoni “Caruso” e “Come è profondo il mare” di Lucio Dalla, sotto la direzione orchestrale del maestro Vince Tempera. Collaboratore in studio e concerti live con le band Sacri Cuori, Extra Liscio, Saluti da Saturno, Shaloma Locomotiva Orchestra, John De Leo.

Suona sintetizzatori analogici, organo Hammond, fisarmonica e, sempre della famiglia degli oboi, il corno inglese e il Duduk (oboe antico). Il suo ultimo album è “Wilson” (Blooms Recordings, 2018).

WILSON

ALBUM

 

GABRIELE BOMBARDINI

ROSSINI, ELECTRIC RELATIONS

ALBUM

Gabriele Bombardini inizia a studiare chitarra all’età di undici anni.
Laureato al D.A.M.S. di Bologna, ha studiato con Tomaso Lama, John Scofield,
John Abercrombie, Jim Hall, Joe Diorio, Mike Stern, Mick Goodrick, Pat Metheny,
Scott Henderson, Wolfgang Muthspiel, Paul Bley, Randy Bersen.
Collabora discograficamente o in tour come chitarrista o compositore con, tra gli altri:
Art of Moz, Jestofunk, Walter Calloni, Karl Potter, Cico Cicognani, Grazia Di Michele,
Gianni Togni, Elga Paoli, Adriano Celentano, Massimo Ranieri, METISSAGE (realizzando il cd omonimo prodotto da Il Manifesto), Teresa De Sio, Rita Marcotulli, Ambrogio Sparagna, John de Leo, Luisa Cottifogli, Enrico Guerzoni, Gabriele Mirabassi, Gianni Pirollo, Simone Zanchini, Fabio Tricomi, Percussion Voyager, Guido Facchini, Stefano Ricci, Franco Naddei, Luigi Ceccarelli, con le ballerine e coreografe Teri Weikel, Monica Francia, Maristella Martella, con gli artisti visual Andrea Bernabini, Gianluca Beccari, Massimo Ottoni. Con l’attore Enzo Vetrano e il regista Stefano Randisi.
Con Matteo Scaioli fonda Liquid Desire, producendo nel 2004 il CD “BIRTH OF LIQUID DESIRE” in collaborazione con Valerio Semplici (Black Box).
2006: compone le musiche per l’opera interattiva “PERFECT HABITAT” su commissione della Renault Italia.
2007: produce “DOCK OUT”, cd del gruppo Liquid Desire.
2010: co-produce, compone, arrangia e suona in “ANITA” (Nuccia records), di Luisa Cottifogli.
Produce “CRAZY CIRCUS”, primo album solista.
2011: (Notte Rosa Ravenna) realizza le musiche dell’installazione Video Mapping architetturale
di Andrea Bernabini (N.E.O.) Visioni di Eterno “GALLA PLACIDIA SHINES ON”.
2012: collabora con Luisa Cottifogli al progetto “Come alberi d’inverno” presentato a Ravenna Festival.
Collabora alla produzione del DVD “NEVE LIEVE” con Gianni Pirollo e Andrea Bernabini
2013: produce “I’M WALKING ALONE”, nuova prova solista.
2015: produce “LIQUID DESIRE” nuovo album del gruppo omonimo.
2016: fonda, con Matteo Scaioli, Nicola Peruch e Max Vicinelli, Electronic Modular Orchestra. Ensamble di ricerca e sperimentazione nell’ambito della musica elettronica. A breve l’uscita discografica della prima prova del gruppo.
2017: esce il nuovo lavoro discografico di Luisa Cottifogli “COME UN ALBERO D’INVERNO” in cui
Gabriele è presente in veste di co-produttore, compositore, arrangiatore e musicista.
2018: esce il doppio vinile di debutto “ELECTRONIC MODULAR ORCHESTRA” (Soave Records). Partecipa, per Ravenna Festival, al progetto “Le 100 chitarre elettriche”. In tale contesto esegue brani di Steve Reich, Ellior Cole, Michele Tadini e Glenn Branca (direttore: Tonino Battista, chitarra solista: Luca Nostro).
Insegna chitarra presso l’associazione ” MAMA’S scuola di musica” di Ravenna.

 

THEM BULLS

Them Bulls è una band alternative rock/desert italiana fondata dal batterista Giampaolo farnedi (Mondo Generator, Brant Bjork & The Bros) e Daniele Pollio (voce, chitarra solista) all'inizio del 2014. I due iniziano a ispirarsi a QOTSA, Kyuss e a tutta la scena del deserto della California.

Dopo alcuni spettacoli, l'anno successivo cambiano bassista, con il vecchio amico Paolo Baldini che si inserisce e iniziano le registrazioni del primo LP.

Subito dopo la sessione di studio, una settimana dopo arriva l'apertura per i live di Lo-Pan e Abrahma (entrambe le band su Small Stone Records), poi un mese dopo un altro show di apertura per Turbonegro e durante l'estate un altro show per Nick Oliveri Death Acoustic a Cervia.

Nel mese di settembre la line up ha una nuova voce, Francesco Pasi alla seconda chitarra e cori.

Durante l'estate del 2016 i Them Bulls firmano per la Small Stone Records e il 26 agosto viene rilasciato il disco omonimo, Them Bulls.

Pochi mesi dopo un altro cambio di linea: Paolo Baldini lascia la band e arriva Francesco "Scotch" Rosa come bassista a tempo pieno e cori.

Più tardi, nel marzo 2017, i "tori" hanno l'opportunità di andare a registrare il secondo album in California, a Joshua Tree, presso il possente Rancho De La Luna, con Dave Catching e Jon russo.

Nel 2017 la band macina altri show importanti, aprendo a band come la Kyle Gass Band ed entrambi i concerti italiani di Brant Bjork.

Il 2019 è l'anno in cui, dopo il missaggio di Mathias Schneeberger, vedrà la luce il nuovo album con la nuova etichetta italiana Blooms Recordings.

THEM BULLS

All That Glitter

Album

1. Thousand Ways To

2. All That Glitter

3. Running From My Jokes

4. Ghosterlude

5. Night as a Douchebag

6. Poison Snake Head

7. Alley of None

8. Valentine

 

THE MANIFESTO

Band triangolare classica composta da tre esperti musicisti dell’area romagnola, The Manifesto dal vivo sono un’esperienza a cui sta diventando sempre più difficile restare indifferenti.

 

The Manifesto sono un trio di Ravenna nato da poco più di un anno per opera di Massimiliano Gardini (ex Kisses From Mars, P.i.T.) alla chitarra e voce, Michele Morandi (ex Brazil), basso e voce, e Stefano Bombardini, batteria (ex Postvorta); all’attivo hanno una quindicina di pezzi propri, svariati concerti, un suono già maturo, un disco dal titolo “Maximilien” appena registrato (presso il Seahorse Studio) e in uscita in ottobre per l’etichetta Blooms Recordings. Due voci in inglese contrapposte che danzano su una batteria potente e arrangiamenti personali ed eterodossi che ricordano influenze '70 ma anche '90, con abbondanza di suoni lisergici.

La band è interessata a Robespierre, alla Rivoluzione francese e a ogni tipo di rivolta; ma influenze altrettanto forti sono anche Nietzsche, la poesia simbolica italiana e francese e le filosofie orientali.

Così la band presenta il proprio live: «...il tempo dell'uomo socratico è finito: inghirlandatevi di edera, prendete in mano il tirso e non vi meravigliate che la tigre e la pantera si accovaccino dolcemente ai vostri piedi. Ora osate essere uomini tragici e sarete liberati. Accompagnerete il corteo di Dioniso dall'India alla Grecia! Armatevi a dura lotta ma credete ai miracoli del vostro Dio!»